cittadini andreaUn tumore si può vincere

Andrea, macchinista, 63 anni, "Lo sappiamo, l’immortalità non esiste. Ma a volte ci dimentichiamo e l’impatto che la notizia di avere un tumore ha su di noi può essere sconvolgente. Forse per evitare il mio tumore al colon avrei potuto mangiare meglio, fumare di meno, evitare i chili di troppo. Ma pensi sempre che a te non succederà mai...e poi invece accade.

Sono stato fortunato a conoscere il percorso proposto dalla Rete Oncologica Piemonte e Valle D’Aosta grazie ad un amicoinformato e così ho scoperto di non essere solo. Ho conosciuto i medici dei GIC. Questi mitici Gruppi Interdisciplinari di Cure" che da quel momento in poi si son presi cura di me.

 

Un gruppo di professionisti solo per te

Continua l’esperienza di Andrea, "Cavolo, mi son sentito importante. Il Gruppo Interdisciplinare Cure (GIC) riunisce medici di diversa specializzazione ed infermieri appartenenti a differenti Unità Operative. Mi hanno rivoltato come un calzino.

I Medici dei GIC, attraverso una visione complessiva della persona malata, - cioèIO - e dunque grazie all'interdisciplinarità dell'approccio clinico, stabiliscono i percorsi di cura più appropriati. Mi hanno indirizzato loro al centro migliore per me. E io non ho dovuto fare né pagarenulla. Hanno pensato a tutto loro".

I medici GIC, nello svolgimento del proprio compito di cura della persona malata, si ispirano ai protocolli procedurali attualmente in vigore, ma possono anche stabilire collegialmente di ricorrere a protocolli sperimentali purché regolarmente approvati.

 

Occorre prenotarsi per i GIC?

"No, pensano a tutto loro attraverso il Centro Accoglienza e Servizi (CAS)".

 

Quali sono i vantaggi dei GIC

Conclude Andrea, "Io posso dirti qualivantaggi ho ricevuto dall’essere preso in carico da un gruppo di medici di diversa specializzazione: il principale è stata la tempestività e il coordinamento degli interventi. Perché i diversi professionisti coinvolti nelle fasi di diagnosi e cura non incontrano il paziente in momenti diversi, non frammentano i percorsi diagnostico-terapeutici e non allungando i tempi di attesa, ma si presentano come una vera e propria équipe medica che lavora attraverso la comunicazione e la condivisione interdisciplinare".

Naturalmente i Gruppi Interdisciplinari di Cura (GIC) cambiano in base alla patologia e alle specifiche condizioni di salute della persona malata.

 

Elenco dei GIC per patologia

Il Dipartimento interaziendale e interregionale Rete Oncologica del Piemonte e della Valle d’Aosta promuove periodici incontri tra tutti i referenti dei GIC, per i diversi gruppi di patologia neoplastica, per un costante e costruttivo confronto tra specialisti e per una maggiore condivisione dei saperi (Elenco dei GIC per patologia).