Archivio

giornata nazionale“Il Cedro d'Oro, un riconoscimento nazionale che ogni anno è assegnato dalla F.A.V.O., la Federazione italiana delle Associazioni di Volontariato in Oncologia, è stato attribuito per il 2017 al Direttore della Rete Oncologica del Piemonte e della Valle d'Aosta.
La motivazione di tale premio mi fa dire che se fisicamente è stato consegnato a me a Roma durante la XII Giornata nazionale del malato oncologico, in realtà deve essere considerata una assegnazione a tutti gli operatori che hanno contribuito a costruire in questi anni il modello di accoglienza e di attenzione ai problemi del malato di tumore che caratterizza la nostra Rete.
Per questo si è voluto che fosse sul sito della Rete come coinvolgimento di tutti nella soddisfazione di questo riconoscimento per la nostra storia comune.
Credo che di fronte ad un premio di questo tipo occorra assumersi anche impegni per il futuro: diffondere a tutte le Regioni italiane una simile organizzazione di assistenza continuativa e globale del paziente oncologico e coinvolgere i pazienti fin dai momenti di programmazione dei servizi perché le scelte operative siano concretamente rispondenti ai reali bisogni." Oscar Bertetto

Premio "Cedro d'Oro"

Nasce da un gruppo di persone che lavorano da anni in cure palliative e che ha iniziato a ritrovarsi spontaneamente dal 2015 con il nome "Il sentiero di Cicely".
Il desiderio è quello di contribuire ad un confronto ampio sui valori delle cure palliative secondo le intuizioni e le attuazioni della "fondatrice" Cicely Saunders e sugli interrogativi che si pongono nelle dinamiche complesse dei nostri tempi.

Il sentiero di Cicely Saunders (pdf - 112 KB)

 

Nell’Ottobre scorso, durante il Congresso EANO tenutosi ad Heidelberg la dott.ssa Roberta Rudà è stata eletta membro dell’Executive Board dell’EANO (European Association for NeuroOncology).