Rete Oncologica
Piemonte | Valle D'Aosta

Si prende cura di te.

Aderiscono al Centro di Promozione Cure Palliative, le seguenti istituzioni:

Fondazione ADAS (Cuneo), Fondazione Faro (Torino), Associazione Idea Insieme (Novara), LILT (Biella), Associazione Luce per la Vita (Rivoli), Associazione Samco (Chivasso), Fondazione Edo ed Elvo Tempia (Biella), Associazione Vela (Ovada), Associazione Vitas (Casale Monferrato).

Direttore: dott. Oscar Bertetto

Comitato scientifico:
Dott. Oscar Bertetto (Rete oncologica del Piemonte e della Valle d’Aosta)
Dott. Libero Ciuffreda (Associazione Samco)
Dott. Giuseppe Cornara (Fondazione Adas)
Dott.ssa Daniela Degiovanni (Associazione Vitas)
Dott.ssa Viola Erdini (FondazioneTempia)
Dott.ssa Eugenia Malinverni (Associazione Luce per la Vita)
Dott.ssa Giulia Moscatello (Fondazione Faro)
Dott. Mauro Valentini (LILT Biella)
Dott. Marco Musi (AUSL Valle d’Aosta)
Dott.ssa Cinzia Ricetto (SICP Piemonte e Valle d’Aosta)

Coordinatrice: dott.ssa Marina Sozzi

Contatti

Dipartimento Rete Oncologica Piemonte Valle d'Aosta
A.O.U. Città della Salute e della Scienza di Torino - P.O. Molinette
C.so Bramante, 88/90 - 10126 Torino
tel: 011/6336889 - fax: 011/6334901
www.reteoncologica.it

Marina Sozzi
335 5878441
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
www.sipuodiremorte.it

Perché questo Centro

Nato da un’iniziativa della Rete Oncologica del Piemonte e della Valle d’Aosta, rivolta ai cittadini delle due regioni, il Centro di promozione Cure Palliative si propone in primo luogo di far crescere la cultura delle cure palliative tra la popolazione.

Laddove sia necessario, il Centro si occuperà anche di formazione degli operatori e prevede interventi mirati verso soggetti particolari quali responsabili di Rsa, amministratori pubblici e responsabili di organizzazione dei servizi territoriali.

Il Centro intende raggiungere tale obiettivo mediante: 1) l’organizzazione di eventi di sensibilizzazione e informazione dedicati ai cittadini, 2) la collaborazione con le associazioni di Cure Palliative presenti sul territorio, e 3) la proposta di strumenti di formazione offerti a tutte le professioni sanitarie.

Nonostante i progressi compiuti dalle cure palliative nell’ultimo decennio, molto lavoro resta infatti da fare: la legge 38/2010, che garantisce le cure palliative a tutti i cittadini, senza distinzione di patologia, è oggi ancora troppo poco conosciuta dalla popolazione, e non sufficientemente applicata in tutto il territorio nazionale.
Lo stesso vale per la legge 219/2017 sul consenso informato, sulla pianificazione condivisa delle cure, sulle disposizioni anticipate di trattamento.

EVENTI con la PARTECIPAZIONE del DIPARTIMENTO

Conferenza Nazionale CIPOMO - Qualità della vita in oncologia: who cares?
Eventi con la partecipazione del Dipartimento
Venerdì, 15 Nov 2019
Dossier salute e benessere
Eventi con la partecipazione del Dipartimento
Sabato, 16 Nov 2019 (08:45-16:00)